Wiemspro e FETRI si uniscono per migliorare le prestazioni degli atleti d’élite spagnoli con questa Biotuta

Iscriviti alla nostra Newsletter!

FETRI-e wimspro

A Wiemspro vogliamo annunciare una notizia di cui non potremmo essere più entusiasti, ovvero che abbiamo unito le forze con la Federazione Spagnola di Triathlon creerà le ultime novità in fatto di tecnologia sportiva e prestazionale per atleti d’élite: la creazione del nuova biotuta FETRI per atleti, di cui la FETRI è l’ente incaricato di organizzare, coordinare e promuovere il triathlon in Spagna.

FETRI (Federazione Spagnola di Triathlon)

Il triathlon è uno sport che unisce tre discipline principali: nuoto, ciclismo e corsa. Le distanze di ciascun segmento possono variare nei diversi eventi di triathlon, ma esistono distanze standard riconosciute, come quelle stabilite dall’International Triathlon Union (ITU) e da altre organizzazioni sportive. Queste distanze standard sono:

  • Nuoto: Può variare, ma le distanze comuni includono 750 metri, 1,5 chilometri o 3,8 chilometri.
  • Ciclismo: Le distanze sono solitamente di 20 chilometri, 40 chilometri o 180 chilometri.
  • Corsa: Le distanze standard sono 5 chilometri, 10 chilometri o 42,2 chilometri (una maratona completa).

Tra le responsabilità della FETRI figurano l’ organizzazione di gare, il sostegno agli atleti, la promozione della pratica del triathlon a tutte le età e livelli, nonché la rappresentanza della Spagna negli eventi internazionali legati al triathlon.

Wiemspro e FETRI per l’Innovazione nel mondo dello sport

La presentazione della biotuta Wiemspro e FETRI si è svolta nell’ambito dell’evento Come l’intelligenza artificiale influisce e trasforma il mondo dello sport.

Questo evento è stato organizzato da CSD+i (Centro Innovazione Sportiva del Consiglio Superiore dello Sport) e ha visto la partecipazione di Conchi Bellorín, vicedirettore aggiunto dell’Alta Competizione del Consiglio Superiore dello Sport. Il pubblico, che ha superato i 100 partecipanti, era composto da rappresentanti di federazioni sportive, aziende tecnologiche e startup, tutti riuniti con lo scopo di esplorare gli ultimi progressi dell’Intelligenza Artificiale applicata al campo sportivo.

Durante la presentazione sono stati messi in risalto i risultati ottenuti dalle federazioni di atletica, hockey e triathlon, nonché altri risultati di aziende rinomate come IBM e Mediapro.

La presentazione della biotuta, senza dubbio, ha aggiunto una componente innovativa a questo incontro, mostrando come la tecnologia possa influenzare direttamente la prestazione e l’esperienza degli atleti.

È importante notare che questo evento non è servito solo come piattaforma per la presentazione di prodotti innovativi come la biotuta di Wiemspro e FETRI, ma sottolinea anche l’importanza della collaborazione e dello scambio di idee tra diversi attori nel mondo dello sport: da federazioni alle principali aziende tecnologiche.

Inoltre, questi incontri di collaborazione sono parte integrante dell’iniziativa CSD+i, iniziativa lanciata dal Consiglio Superiore dello Sport alcuni mesi fa con l’obiettivo di promuovere l’innovazione e l’applicazione di tecnologie avanzate in campo sportivo.

Tutto sulla Biotuta FETRI di Wiemspro

Il presidente della Federazione Spagnola di Triathlon, José Hidalgo, ha avuto il ruolo di primo piano presentando la rivoluzionaria biotuta FETRI durante un evento significativo. Nel suo discorso, Hidalgo ha sottolineato che questa presentazione non solo rappresenta una pietra miliare per la FETRI, ma consolida anche la federazione come riferimento costante nel campo sportivo spagnolo.

La federazione cerca di stabilire un collegamento tra il triathlon e la ricerca, l’innovazione e l’uso dell’intelligenza artificiale. La biotuta, sviluppata da Wiemspro e Austral si propone di fornire strumenti avanzati per l’allenamento degli atleti, consentendo un’ottimizzazione più precisa e generando dati multidimensionali che possano essere analizzati in tempo reale dai tecnici.

Per questo motivo, l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale nella biotuta rappresenta un passo significativo nel progetto FETRI+i, che cerca di collegare il triathlon con la ricerca, l’innovazione e l’ applicazione di tecnologie avanzate. La capacità di adattare i carichi di allenamento in modo personalizzato utilizzando le informazioni specifiche di ciascun atleta segna un progresso cruciale nella ricerca dell’eccellenza nella prestazione sportiva.

La FETRI è orgogliosa che il Consiglio Superiore dello Sport (CSD) abbia evidenziato la biotuta come esempio di buone pratiche nel suo progetto CSD+i. Questa distinzione implica che gli atleti d’élite inizino a utilizzarlo, e si prevede che successivamente verrà esteso alle Federazioni Autonome e ai club sportivi, consolidando il triathlon come punto di riferimento per l’innovazione, l’intelligenza artificiale e la ricerca nel panorama sportivo spagnolo.

“L’alleanza tecnologica tra la Federazione Spagnola di Triathlon, Wiemspro e Austral è stata fondamentale per lo sviluppo della biosuit”.

Questo prototipo, già in uso con atleti d’élite, continuerà ad evolversi con nuovi miglioramenti in futuro, con l’obiettivo principale di fornire agli atleti i migliori strumenti per la competizione, l’allenamento e il riposo.

La biotuta FETRI presenta una moltitudine di funzionalità avanzate, una nuova attenzione alla connettività completa dell’atleta, l’avanguardia della tecnologia applicata allo sport e indica la strada verso il futuro delle prestazioni sportive.

Wiemspro e FETRI per l'Innovazione nel mondo dello sport

Sensori della Biotuta

La biotuta FETRI rappresenta una rivoluzione nel modo di approcciarsi all’allenamento sportivo, grazie alla sua sofisticata serie di sensori che catturano dati precisi in tempo reale, fornendo una visione oggettiva del movimento dell’atleta e delle variabili fisiologiche. Di seguito, descriviamo in dettaglio alcuni dei sensori avanzati incorporati in questa innovativa biotuta:

Sensori interni di carico di esercizio

Misurano i biomarcatori chiave dell’atleta in varie situazioni, sia durante l’esercizio fisico che nella vita di tutti i giorni.

Includono la frequenza cardiaca (HR), la variabilità della frequenza cardiaca (HRV), l’elettrocardiogramma (ECG), la temperatura corporea, l’elettromiografia (EMG), i livelli di lattato, l’ossigeno muscolare (SMO2) e i livelli di glucosio.

Sensori di carico esterni

Utilizzano accelerometri e giroscopi per fornire informazioni quantitative e qualitative sul movimento dell’atleta e l’integrazione di un sistema di posizionamento globale (GPS) per registrare la posizione e il percorso durante l’allenamento o la competizione.

Potenziatore dell’allenamento e dell’attività fisica

Incorpora il miglior sistema di stimolazione elettrica muscolare (EMS) per raggiungere obiettivi specifici di forza e capacità cardiorespiratoria; una tecnologia che contribuisce in modo significativo a migliorare le prestazioni sportive.

Sensori di composizione corporea

Permettono di misurare e controllare l’evoluzione della composizione corporea dell’atleta a livello acuto e cronico.

Si distingue inoltre per l’utilizzo della bioimpedenza per ottenere dati sulla massa muscolare, sulla massa grassa e sulla loro relazione con le prestazioni sportive.

Comunicazione in linea

Ha una comunicazione diretta tramite SIM card e consente la trasmissione dei dati in tempo reale, facilitando un collegamento costante con l’allenatore o la squadra tecnica.

La combinazione di questi sensori avanzati non solo fornisce una comprensione dettagliata delle prestazioni dell’atleta, ma consente anche un adattamento personalizzato dei carichi di allenamento. Inoltre, la capacità di comunicazione online consente un monitoraggio costante, facilitando un feedback immediato e un processo decisionale informato per ottimizzare l’allenamento e migliorare le prestazioni atletiche.

Nel complesso, la biotuta FETRI rappresenta uno strumento tecnologico avanzato per l’atleta; e segna una pietra miliare nella convergenza tra innovazione ed eccellenza nel campo del triathlon.

Vantaggi che la tuta FETRI offre ai triatleti

L’APP di allenamento per allenatori e atleti

L’applicazione legata alla FETRI Biosuit rappresenta un’estensione tecnologica, ed è uno strumento completo che ridefinisce l’esperienza di allenamento per gli atleti.

In altre parole, l’app di allenamento progettata in collaborazione da Wiemspro offre una gamma completa di funzionalità che vanno dalla programmazione al controllo dell’allenamento, fornendo report multivariabili, report dinamici e raccomandazioni configurabili per il miglioramento costante delle prestazioni dell’atleta.

Con il controllo dell’allenamento sia diretto che remoto, gli atleti potranno godere di un supporto virtuale personalizzato che si adatta alle loro specifiche esigenze. Inoltre, l’applicazione non si limita solo a monitorare i progressi fisici, ma diventa anche un alleato strategico offrendo report dettagliati e dinamici, consentendo un processo decisionale informato e un rapido adattamento alle mutevoli esigenze formative.

La collaborazione tra le aziende sul progetto FETRI biosuit è un’alleanza strategica e una testimonianza dell’impegno comune per l’eccellenza e il miglioramento continuo in campo sportivo. Questo progetto promette di essere un catalizzatore per la trasformazione del modo in cui gli atleti affrontano la preparazione, il recupero e il raggiungimento degli obiettivi. 

Stabilendo uno standard rivoluzionario tra tecnologia orientata alla salute e alle prestazioni, la biotuta FETRI si posiziona come pioniere nella convergenza tra innovazione tecnologica e massime prestazioni sportive. Questo approccio globale riflette l’impegno a fornire agli atleti uno strumento che va oltre il semplice monitoraggio, offrendo una piattaforma completa che migliora le loro prestazioni e li spinge a livelli di eccellenza senza precedenti.

Vantaggi che la Biotuta FETRI offre ai triatleti

L’aggiunta della biotuta FETRI segna una pietra miliare significativa nel miglioramento dell’allenamento degli atleti, fornendo una serie di vantaggi chiave che vanno oltre il monitoraggio convenzionale. Alcuni dei miglioramenti attesi sono i seguenti:

  • Controllo del movimento nell’attività fisica: La biotuta rileva e misura il movimento durante l’allenamento, consentendo una valutazione dettagliata della tecnica e la correzione di eventuali errori posturali. Ciò si traduce in un miglioramento continuo nell’esecuzione degli esercizi.
  • Analisi oggettiva in mesocicli e macrocicli: I dati raccolti dai sensori della biosuit consentono un’analisi evolutiva oggettiva in diversi periodi di allenamento. In questo modo è più semplice ottimizzare i programmi di formazione e valutarne l’efficacia nel tempo.
  • Rilevamento di parametri anomali e livello di affaticamento: La biotuta identifica parametri anomali e alti livelli di affaticamento, generando avvisi per prevenire possibili infortuni o sovrallenamento, contribuendo a una gestione più efficace della fatica.
  • Utilizzo del EMS: La tecnologia dei sistemi di elettrostimolazione integrati nella biotuta consente di raggiungere obiettivi specifici di forza o capacità cardiorespiratoria, offrendo uno strumento aggiuntivo per migliorare in modo mirato la prestazione sportiva.
  • Analisi dei cambiamenti nella composizione corporea: La biotuta esegue un monitoraggio dettagliato dell’evoluzione della composizione corporea dell’atleta, compresi i livelli di idratazione. Inoltre, stabilisce relazioni tra composizione corporea e prestazione sportiva, contribuendo all’individuazione della composizione ideale per ciascun obiettivo.
  • Calcolo dei carichi di allenamento e livello di recupero: Fornisce informazioni precise sul livello di recupero dell’atleta e consente il calcolo dei carichi di allenamento sia a breve che a lungo termine. Ciò aiuta a evitare il sovrallenamento e massimizza le prestazioni nel tempo.
  • Prevenzione di eventi pericolosi e pulsante di emergenza: La biotuta include un pulsante di emergenza per situazioni pericolose o di emergenza, fornendo un ulteriore livello di sicurezza durante l’allenamento e le gare.

Vale la pena notare che tutti questi sensori sono integrati sia nella biotuta EMS che negli indumenti tecnici progettati per l’allenamento indoor, outdoor e per l’uso in acqua, offrendo una soluzione completa e versatile che risponde alle diverse esigenze degli atleti in diversi ambienti e modalità di allenamento. Questa integrazione rappresenta un significativo progresso nella tecnologia applicata allo sport, promuovendo il miglioramento continuo e l’eccellenza nelle prestazioni atletiche.

Conclusione

Noi di Wiemspro supportiamo e sviluppiamo tutti i progressi nell’integrazione di nuove tecnologie per gli atleti, in questo caso con la biotuta FETRI per triatleti, incorporando di tutto, dai sensori all’avanguardia, alla trasformazione delle informazioni effettuata dal app specializzata in questo progetto.

Condividi questo post:

[geot_country_name]