FEDER_ENG

WIEMSPRO SL in the ICEX Next Program, has had the support of ICEX and the co-financing of the European ERDF fund. The purpose of this support is to contribute to the international development of the company and its environment.

Allenamento con elettrostimolazione

Iscriviti alla nostra Newsletter!

entrenamiento-con-electroestimulación

Trasforma un normale allenamento in un allenamento ad alta intensità

Andare in palestra fino a quattro volte a settimana, allenarsi più di un’ora al giorno e non ottenere i risultati che cerchi: dimagrire, aumentare la massa muscolare o tonificarsi, fa suonare un campanello!

Ci sentiamo frustrati quando, dopo aver dedicato così tanto tempo al nostro allenamento quotidiano, non riusciamo a ottenere i risultati che desideriamo o gli obiettivi che ci siamo prefissati.

La chiave non è quanto tempo dedico al mio allenamento, ma come rendo il mio allenamento più efficiente. Allenamento con elettrostimolazione migliora il tuo allenamento aumentando il dispendio energetico, il consumo di ossigeno e altri fattori fisiologici in modo da ottenere il massimo delle prestazioni e della salute in ogni sessione. Pertanto, con un corretto allenamento con elettrostimolazione puoi trasformare il tuo normale allenamento quotidiano in un allenamento ad alta intensità.

Cos’è il metabolismo

Per cominciare, dobbiamo considerare cos’è il metabolismo.

Il metabolismo comprende una serie di processi fisici e chimici che si verificano nelle cellule ed è responsabile della conversione dei nutrienti nel cibo che mangiamo in energia e carburante per la nostra vita quotidiana. Quei cibi che consumiamo sono misurati in calorie e quando consumiamo più calorie del necessario, o non bruciamo tutta l’energia che mangiamo, si accumulano sotto forma di grasso.

Lavorare con un allenamento metabolico

Quando non stimoliamo adeguatamente il nostro corpo con le abitudini quotidiane, tendiamo ad accumulare grasso e a perdere gradualmente energia e salute, tanto che a volte non ce ne accorgiamo finché non è troppo tardi

Un buon allenamento metabolico attiverà il tuo metabolismo, ma come si fa? La chiave sta nell’intensità dell’allenamento.

Esercizi ad alta intensità

Ma prima di eseguire esercizi ad alta intensità, è necessario tenere conto di due fattori:

  • Tecnica di esercizio: Sii consapevole della tecnica che comprende i movimenti per evitare il rischio di lesioni.
  • Intensità adeguata: Abituarsi ed educare il nostro corpo a lavorare ad alta intensità, cioè a non smettere di allenarci prematuramente, dobbiamo essere consapevoli dell’esercizio e raggiungere un’intensità adeguata per raggiungere i nostri obiettivi.

L’allenamento a bassa o moderata intensità produce un adattamento sempre più lento rispetto all’allenamento che combina intensità moderata e alta.

Allenamento con elettrostimolazione può trasformare un allenamento a bassa o moderata intensità in un allenamento intenso anche quando si eseguono esercizi estremamente semplici, facili da eseguire e senza rischio di lesioni.

Come utilizzare l’elettrostimolazione nella nostra formazione?

La stimolazione elettrica (NMES) può reclutare unità motorie ad alta soglia e migliorare la glicolisi. Grazie a ciò otteniamo una maggiore efficienza con l’elettrostimolazione muscolare, poiché attiviamo i muscoli più intensamente e aumentiamo il dispendio energetico durante l’esercizio.

Inoltre, con la selezione dei programmi di elettrostimolazione indicati, possiamo aumentare la produzione di energia per ossidazione dei nutrienti, o per altre vie più legate alla forza o alla potenza.

È importante capire che ciò si verifica anche quando si esegue un semplice esercizio a bassa velocità. Il programma e la tuta di elettrostimolazione sono responsabili dell’attivazione di diverse fibre muscolari e della promozione di alcuni percorsi per ottenere energia o altri.

La combinazione di NMES ed esercizio volontario a bassa intensità induce il consumo di energia aerobica e anaerobica e questo tipo di esercizio potrebbe essere più efficiente ed efficace dell’esercizio convenzionale.

Ciò significa che puoi combinare i vantaggi di diversi tipi di allenamento mentre esegui le attività che ti piacciono di più e che meglio si adattano alla tua condizione fisica e al tuo livello sportivo.

L’elettrostimolazione migliora il tuo allenamento. Argomento di studio

Riassumiamo uno studio il cui obiettivo era indagare le risposte metaboliche e l’affaticamento muscolare durante l’uso dell’elettrostimolazione di tutto il corpo.

Tredici giovani uomini sani hanno partecipato a questo studio. I soggetti non eseguivano regolarmente allenamenti di resistenza o di forza, né partecipavano a eventi sportivi competitivi. In altre parole, erano persone che non erano abituate alla formazione.

Le misurazioni sono state effettuate in tre diverse situazioni.

  1. Esercizio volontario: 15 minuti di ginnastica ritmica (esercizi in cui viene mobilitato il peso del proprio corpo, senza materiale).
  2. Stimolazione elettrica di tutto il corpo (WB-EMS) senza esercizio volontario: Utilizzando un programma a 20 Hz con 4 secondi di lavoro e 4 secondi di riposo. Per il riscaldamento e il defaticamento è stato utilizzato un programma a 2 Hz. L’intensità dell’elettrostimolazione è stata impostata per produrre una netta ma non fastidiosa contrazione muscolare.
  3. Combinazione di entrambi i metodi (esercizio volontario + WB-EMS): Utilizzando gli stessi parametri d’onda del gruppo precedente.

Routine di allenamento EMS

Ogni giorno veniva eseguito esattamente lo stesso allenamento volontario, con la stessa intensità di esercizio. Un giorno è stata eseguita senza elettrostimolazione (V), un altro giorno l’elettrostimolazione è stata eseguita senza esercizio volontario e un altro giorno con elettrostimolazione (VE).

Tra ogni tipo di allenamento si sono riposati per almeno 48 ore. Quindi, in ciascuno di questi 3 giorni, è stato misurato quanto segue:

  • Concentrazione di lattato nel sangue: un indicatore dell’intensità dell’esercizio.
  • Forza muscolare all’inizio e alla fine di ogni allenamento: questo ci aiuta a conoscere il grado di affaticamento (stanchezza) generato dall’allenamento. Maggiore è la differenza tra la forza muscolare all’inizio e alla fine della sessione, maggiore è la fatica generata. La massima contrazione muscolare volontaria (MVC) è stato il metodo scelto per determinare questa variabile.
  • Spirometria durante l’esercizio. Analisi dei gas inalati ed espirati durante l’esercizio. Questo ci permette di sapere esattamente quanto ossigeno consumiamo, quanta anidride carbonica espiriamo e di calcolare il tasso di ossidazione dei nutrienti durante l’esercizio.

Parametri d’onda utilizzati

I parametri d’onda utilizzati con WB-EMS erano un’onda bifasica, quadrangolare, compensata con una frequenza di 20 Hz e una larghezza di impulso di 100 µs.

Il ciclo di lavoro era di 4 secondi di impulso elettrico e 4 secondi di riposo.

Inoltre, durante il riscaldamento e le pause è stata applicata una frequenza di 2 Hz. L’intensità è stata applicata ad una soglia motoria senza raggiungere la soglia del dolore (contrazione muscolare netta, ma consentendo di eseguire normalmente gli esercizi).

Durante l’intervento del gruppo EV, i tempi di contrazione e rilassamento di WB-EMS (4sg/4sg) sono stati sincronizzati con l’esercizio volontario. Pertanto, le persone eseguivano l’esercizio sentendo le contrazioni muscolari dell’elettrostimolazione e riposavano tra contrazione e contrazione.

* Nota esplicativa: il primo giorno di studio, i partecipanti hanno preso dimestichezza con gli esercizi e l’elettrostimolazione. Hanno appreso gli esercizi di addestramento e tutti i parametri descritti sono stati misurati per avere il riferimento iniziale. Successivamente, hanno familiarizzato con l’elettrostimolazione e sono state scelte le intensità elettriche che avrebbero utilizzato nello studio. Questo processo garantisce che le differenze tra le misurazioni giornaliere non siano dovute al nervosismo della persona o al livello di controllo sugli esercizi.

Risultati e conclusione

Analizzando i risultati di questo studio, vediamo che nella situazione WB-EMS combinata con l’esercizio c’è un aumento dei parametri:

Grafico 1– Aumenti significativi del consumo di energia e ossigeno durante l’allenamento combinato di elettrostimolazione e ginnastica ritmica.

Grafico 2- Aumento significativo del lattato nel sangue durante l’allenamento combinato. Ciò mostra che l’attività delle fibre veloci e della glicolisi è stata aumentata.

  1. Dispendio energetico e consumo di ossigeno in relazione alla massa corporea nel gruppo che ha utilizzato l’allenamento ems. Pertanto hanno consumato più calorie inclusa l’elettrostimolazione, sebbene l’allenamento fosse esattamente lo stesso.
  2. Il rapporto di scambio dei gas respiratori (RER) durante i gruppi E e VE era maggiore rispetto al gruppo V. Ciò significa che il loro tasso di ossidazione dei nutrienti era maggiore durante l’allenamento di elettrostimolazione.
  3. La concentrazione di lattato nel sangue del gruppo di elettrostimolazione era significativamente più alta nell’allenamento convenzionale. Ciò indica che l’intensità dell’esercizio a livello metabolico era chiaramente maggiore includendo l’elettrostimolazione.

Risultati dell’allenamento EMS

Questi risultati suggeriscono che la combinazione di esercizio volontario e WB-EMS può migliorare la risposta metabolica a un livello equivalente a un esercizio ad alta intensità quando un esercizio il cui carico fisiologico corrisponde a un’intensità medio-bassa.

Questo tipo di metodologia di allenamento sarebbe utile per le persone che non possono eseguire esercizi ad alta intensità che richiedono un’elevata soglia metabolica, come i pazienti con diabete mellito di tipo 2 o gli anziani.

Questi risultati sono utili anche nelle persone che già si allenano ad alta intensità.

Attualmente stiamo effettuando test molto interessanti nel nostro laboratorio WiemsLab in collaborazione con l’Università di Granada.

Se hai letto questo articolo, potrebbero interessarti anche:

  • Elettrostimolazione total body: dispendio calorico e composizione corporea.
  • Effetto dell’elettromiostimolazione di tutto il corpo sul dispendio energetico durante l’esercizio.

Molto presto ti mostreremo tutti questi risultati in dettaglio e te li spiegheremo in modo semplice. Rimani sintonizzato!

Condividi questo post:

[geot_country_name]