FEDER_ENG

WIEMSPRO SL in the ICEX Next Program, has had the support of ICEX and the co-financing of the European ERDF fund. The purpose of this support is to contribute to the international development of the company and its environment.

Wiemspro e prestazioni sportive. Elettrostimolazione e nuoto

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Elettrostimolazione e nuoto: applicazione con Wiemspro per tonificare

L’allenamento con l’elettrostimolazione è diventato una delle grandi risorse per migliorare l’esperienza in molte pratiche sportive. Un giubbotto EMS può diventare il tuo miglior alleato per fare la differenza, soprattutto se nuoti. Infatti, elettrostimolazione e nuoto hanno una relazione abbastanza stretta. Molti professionisti hanno provato le tecniche EMS e hanno scoperto che sono capaci di grande efficacia in vari campi come la forza muscolare e la resistenza.

Elettrostimolazione per nuotatori: applicazione con Wiemspro

Sono ancora tanti gli atleti, amatoriali e professionisti, che si chiedono se l’elettrostimolazione possa fare qualcosa per loro e se sia davvero utile per migliorare le loro condizioni di allenamento e competizione.

Non è una cattiva idea sottolineare qui che ci sono molti atleti che hanno già capito i vantaggi dell’elettrostimolazione che questo sistema ha. Parliamo di grandi professionisti come il calciatore Dani Carvajal del Real Madrid C.F. o il golfista José María Jiménez, due dei grandi campioni che già conoscono da vicino Wiemspro.

Se ci spostiamo nel mondo del nuoto, la prima cosa da tenere in considerazione sono i muscoli che entrano in gioco in questo sport. La chiave per grandi nuotatori è soprattutto nei glutei e dorsali. Sebbene sia vero che anche la parte bassa della schiena e gli addominali sono importanti, sono i due gruppi muscolari precedenti che spesso decidono chi vince in una competizione.

Queste due aree, glutei e dorsale, hanno ampi margini di miglioramento con l’allenamento con l’elettrostimolazione. Soprattutto la schiena. Questo è un muscolo molto grande che può sopportare carichi di lavoro pesanti, quindi a volte è difficile per te ottenere una routine di esercizi che porti il ​​latissimus dorsi al suo pieno potenziale.

Tenendo conto dei muscoli a cui abbiamo fatto riferimento, devi tenere presente che il miglioramento che l’elettrostimolazione ti offre per il nuoto deriva da due punti diversi. Da un lato, la forza totale, dove un giubbotto è l’ideale per dare maggiore potenza alle nuove fibre muscolari. In secondo luogo, devi pensare alla resistenza, una caratteristica fondamentale di ogni grande nuotatore.

Le sessioni di elettrostimolazione simulano esattamente l’impulso elettrico che il sistema nervoso invia ai muscoli quando si muovono durante l’esercizio.

Elettrostimolazione e nuoto: come ottenere i migliori risultati

Combinare tutto questo è qualcosa che passa attraverso diverse fasi. Non si può pensare che basti usare semplicemente il giubbotto per l’elettrostimolazione, l’allenamento deve essere completato da altri aspetti che sono fondamentali.

Inoltre, l’EMS deve essere visto come un complemento al resto delle fasi che compongono la preparazione di qualsiasi nuotatore e non come la soluzione definitiva a tutti i tuoi problemi per raggiungere obiettivi più grandi.

Tenendo conto di ciò, è essenziale che le routine siano mantenute in piscina o in acque libere, a seconda della specialità in cui gareggi o a cui ti piace partecipare. Questo perché con l’allenamento diretto in acqua, è qui che il corpo si abitua alle esigenze di questo ambiente e perché la tecnica si acquisisce solo in questo modo.

A tutto quanto sopra si deve aggiungere una corretta alimentazione. I muscoli, quando si tratta di potenza e resistenza, dipendono fortemente dai nutrienti che gli dai e dalla composizione corporea.

Aggiungendo tutte le chiavi precedenti, avrai un buon allenamento. Se aggiungi anche sessioni EMS, i vantaggi della tua routine saliranno alle stelle. Da un lato, i tuoi muscoli riceveranno un carico di lavoro extra, migliorando le caratteristiche necessarie per il nuoto. D’altra parte, il tuo metabolismo accelererà grazie al lavoro con il giubbotto per l’elettrostimolazione, così raggiungerai livelli di massa muscolare e grasso ideali per praticare lo sport che tanto ti appassiona.

Il nuoto come sport salutare

Abbiamo sempre sentito dire che il nuoto è uno degli sport più salutari che esistono, e sai perché?

È uno degli sport più completi che possiamo trovare, poiché può praticarlo chiunque abbia problemi di salute o mal di schiena, grazie alla grande flessibilità di intensità nella sua pratica che ci offre.

Elettrostimolazione e nuoto: applicazione con Wiemspro per tonificare e aumentare le prestazioni sportive per migliori risultati di nuoto.

Perché il nuoto è uno sport così salutare?

Per comprendere l’importanza dei seguenti punti sono stati fatti e l’importanza della perseveranza nello sport del nuoto.

Il nuoto è molto importante e c’è un gruppo che sceglie di avere piscine prefabbricate sul proprio terreno, alcune aziende come Piscinas Plaza riforniscono tutta la Spagna e sono attualmente leader in Aragona.

È uno sport per tutti

Tutte le persone possono praticare questo sport, indipendentemente dall’età e dalle condizioni fisiche. Il nuoto non logora le nostre articolazioni e, inoltre, è uno sport molto gentile per i nostri cuori.

Lavoro simultaneo di più gruppi muscolari

Quando pratichiamo il nuoto lavoriamo con gran parte del nostro corpo, poiché dobbiamo esercitare una forza per andare avanti, superando la forza esercitata dalla densità dell’acqua. Quali muscoli esercitiamo quando pratichiamo il nuoto? Il nuoto fa lavorare i muscoli di gambe, braccia, avambracci e mani, schiena, collo, pettorali e addominali.

Migliora la nostra capacità polmonare

Il nuoto richiede di lavorare su un tipo di respirazione adeguato, sia quando stiamo galleggiando che quando immergiamo la testa. È così che rafforziamo il nostro sistema respiratorio grazie a questo sport, motivo per cui è molto adatto a persone con patologie respiratorie.

Riduce lo stress

In generale, la pratica dell’esercizio riduce sempre lo stress. Il sangue circola in modo più fluido attraverso il nostro cervello e vengono prodotte sostanze come endorfine, serotonina e dopamina che ci provocano sensazioni di benessere e felicità.

Inoltre, stare in acqua quando pratichiamo il nuoto ci dà una sensazione più rinfrescante, la nostra tensione muscolare si riduce e raggiungiamo uno stato di rilassamento che dura diverse ore dopo aver finito di praticare questa modalità.

Stili di nuoto

Conosci i quattro principali stili di nuoto che possiamo praticare?

Crawl

È uno stile che viene eseguito muovendo le braccia in aria e immergendole con il palmo in giù mentre entrano in acqua. Quando un braccio viene a contatto con l’acqua, l’altro si muove sotto di essa per uscire di nuovo.

Il movimento delle gambe si effettua con i fianchi, che si muovono oscillando i calci su e giù, ponendi i piedi verso l’interno e le dita dei piedi appuntite.

Farfalla

In questo stile di nuoto entrambe le braccia si muovono contemporaneamente e nella stessa direzione. Anche i piedi si uniscono e con essi si fa un movimento ondulatorio e discendente.

Di ritorno

La tecnica utilizzata per nuotare sulla schiena è simile a quella del crawl, la differenza è che si nuota galleggiando con la schiena in acqua. I movimenti si alternano come segue: quando un braccio è in aria con il palmo rivolto verso l’esterno da sotto la gamba, l’altro è responsabile della spinta del corpo in acqua. In questo stile viene utilizzato un calcio oscillante, che ha il compito di scandire il ritmo che dobbiamo portare con i nostri piedi.

Indaga

A rana le nostre braccia puntano sempre dritte in avanti con i palmi rivolti verso l’acqua ei movimenti in avanti sono orizzontali. Le braccia hanno il compito di aprirsi all’indietro fino a quando non sono in linea con le spalle, che si trovano sopra e sotto l’acqua in ogni movimento.

Il movimento delle gambe è di avvicinamento e allungamento, ed in questo modo si ottiene l’impulso di cui abbiamo bisogno per continuare ad avanzare, completato dalla forza che riceviamo dalle nostre braccia.

Dopo aver passato in rassegna i molteplici vantaggi del nuoto e gli stili che si possono realizzare, chi non vorrebbe un bel tuffo?

Allenamento EMS nel nuoto

Seguendo le linee guida di base che ti abbiamo precedentemente consigliato, devi tenere conto di una serie di consigli esclusivi per l’uso di apparecchiature di elettrostimolazione muscolare e che sono adatti a questo sport. Tieni presente che l’allenamento con l’elettrostimolazione si applica a quasi tutti gli esercizi, ma che in ognuno di essi devi sapere come usarlo correttamente.

Per cominciare, devi allenare quelle parti che sono ciò di cui avrai bisogno quando nuoti in acque libere per una prova di triathlon o in piscina. Il giubbotto con bretelle è fondamentale qui. L’intensità che si applica deve sempre andare da minore a maggiore, creando un piano di allenamento progressivo, poiché impulsi elettrici troppo intensi potrebbero rendere la contrazione muscolare non adeguata al raggiungimento degli obiettivi proposti.

Un altro degli aspetti più positivi dell’elettrostimolazione è che le sessioni di allenamento durano meno tempo rispetto all’allenamento convenzionale. Così, puoi combinare le lunghezze in piscina e l’allenamento della forza con sessioni di EMS che finiscono per togliere tutto il potenziale che hanno i tuoi muscoli dorsali e glutei, ma anche che la parte bassa della schiena e gli addominali portano al loro interno e che sono la chiave per le prestazioni in l’acqua.

L’elettrostimolazione è consigliata per i nuotatori

Gli esperti di sviluppo muscolare e allenamento per nuotatori di alto livello non hanno più dubbi sul sistema di elettrostimolazione wireless che ti offriamo da Wiemspro. I dati raccolti in vari studi dimostrano che l’aumento della massa muscolare, la qualità delle nuove fibre e la loro capacità di resistenza è superiore a quella raggiunta con l’allenamento convenzionale.

Inoltre, sono molti i professionisti che mettono in evidenza il risparmio di tempo offerto dai dispositivi di elettrostimolazione muscolare. I nuotatori devono trascorrere molte ore in acqua, cosa che complica il corretto allenamento della forza a causa della mancanza di tempo.

L’allenamento con l’elettrostimolazione è una soluzione a questo problema. Con il sistema Wiemspro avrai tutti gli strumenti fondamentali per poter raggiungere i tuoi obiettivi dandoti una produttività extra.

Sei un trainer e vuoi usare l’elettrostimolazione nelle tue sessioni?

Se sei un allenatore di nuoto, saprai benissimo che progettare un piano di allenamento adatto a questi atleti è tutt’altro che facile. Devi gestire numerose variabili e sapere esattamente come garantire che le tecniche applicate siano corrette.

Per questo motivo, ti starai chiedendo se saprai come combinare correttamente elettrostimolazione e nuoto. Alla Wiemspro ci abbiamo già pensato. A parte il fatto che i giubbotti EMS e altri accessori sono molto facili da usare e completamente wireless, è a tua disposizione un corso di formazione diviso in due livelli.

Da un lato, il livello base ti insegnerà tutto ciò che devi sapere per iniziare a utilizzare l’elettrostimolazione. Il secondo livello, avanzato, ti porterà a padroneggiare questo tipo di integratori di allenamento. Le chiavi per la formazione sono conoscere le intensità appropriate per ogni caso e capire come EMS e altre tecniche di formazione si uniscono.

E se hai conoscenze di fisioterapia, le tue sessioni di elettrostimolazione saranno ancora più vantaggiose. Tieni presente che lavorare con un fisioterapista è fondamentale per qualsiasi atleta, soprattutto per i nuotatori che devono sottoporsi a carichi di lavoro pesanti.

EMS per nuotatori ad alta competizione

Costruire muscoli, migliorare la potenza e aumentare i guadagni di allenamento sono solo alcuni dei vantaggi che molti nuotatori hanno scoperto dall’elettrostimolazione.

Ma c’è ancora di più. Questa tecnica si è rivelata estremamente efficace nell’evitare e prevenire contratture e altre lesioni muscolari. Il motivo non è altro che la forza che avranno le nuove fibre che creerai con l’elettrostimolazione, fibre che hanno dimostrato di essere molto più resistenti alle lesioni.

Aumenta le prestazioni con 2 sessioni

I periodi in cui l’elettrostimolazione mostra i suoi primi effetti positivi per i nuotatori sono molto brevi. L’esperienza diretta e gli studi effettuati al riguardo dimostrano che, in sole due sedute, si notano i primi cambiamenti nelle fibre interne dei muscoli.

In questo modo, unendo la breve durata delle sessioni con la velocità con cui si vedono i primi effetti positivi, l’EMS si mostra come una tecnica in grado di risparmiare tempo, aumentando i risultati dell’allenamento.

Elettrostimolazione e nuoto: applicazione con Wiemspro per tonificare

Conclusione

Secondo uno studio condotto dal Dipartimento di Fisica Medica dell’Università di Norimberga, elettrostimolazione e nuoto sono perfettamente combinati, garantendo un rapido miglioramento dei professionisti che frequentano questo tipo di formazione. Se vuoi ottenere il pieno potenziale del tuo corpo e competere ai massimi livelli nel triathlon o nel nuoto, EMS ti offre l’extra di cui il tuo allenamento ha bisogno per battere qualsiasi record tu abbia stabilito.Non dimenticare di iscriverti al blog Wiemspro! In questo modo non ti mancherà nulla che ti faccia migliorare nel nuoto con l’elettrostimolazione.

Condividi questo post:

[geot_country_name]