FEDER_ENG

WIEMSPRO SL in the ICEX Next Program, has had the support of ICEX and the co-financing of the European ERDF fund. The purpose of this support is to contribute to the international development of the company and its environment.

Come alleviare il mal di schiena con un elettrostimolatore?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Il mal di schiena si trova solitamente nella regione lombare della colonna vertebrale.

Il mal di schiena è uno dei tipi di disagio più frequenti negli adulti nel corso della loro vita, che sia dovuto a una postura scorretta, alla mancanza di esercizio o al passare del tempo, la schiena ad un certo punto mostra la sua faccia.

Secondo le statistiche, tre quarti della popolazione ha mai sofferto di forti dolori alla schiena.

La schiena è costituita da muscoli, nervi, ossa, legamenti e tendini che formano un’unità a sua volta composta da tre grandi gruppi di vertebre, in grado di fornire mobilità e sostegno al corpo.

Prima di tutto, devi sapere di quali vertebre stiamo parlando. Per fare ciò, immagina la tua colonna lateralmente:

  • In primo luogo ci sono quelli cervicali la cui funzione è quella di dare mobilità al collo e alla testa e sostenerli. Queste vertebre proteggono l’inizio del midollo spinale, il percorso attraverso il quale passano le terminazioni nervose più importanti del corpo.
  • Poi ci sono le dorsali, che combinano mobilità e supporto del carico sulla schiena. Sono responsabili dell’alloggiamento dei polmoni vicino alla gabbia toracica.
  • Infine ci sono quelli lombari, che supportano i carichi e distribuiscono la pressione. È l’area che sostiene il peso dell’intera colonna vertebrale e quella che ha più mobilità.

Ora andiamo a scoprire come evitare le contratture alla schiena!

Perché l’elettrostimolazione fa bene alla schiena?

Circa il 70% di tutto il mal di schiena si verifica nella regione lombare della colonna vertebrale, che è comunemente nota come “lombalgia”.

Secondo uno studio condotto nel 2016 dal Dr. Reynier Fernández León, specialista in Medicina Generale Integrale, si contrappone quanto segue:

  • L’88% dei partecipanti allo studio ha visto ridurre significativamente il dolore alla schiena.
  • Tra questi, il 40% erano persone con patologie croniche alla schiena. Dopo 6 settimane con l’elettrostimolazione sulla schiena, quella cifra è stata ridotta al 9%. Del totale, il 44% ha visto il dolore scomparire completamente.
  • La durata e la frequenza del dolore si sono dissipate di oltre l’80%.
  • La resistenza alle azioni nella vita quotidiana che mettono a dura prova la schiena (spostare carichi pesanti, esercizio fisico, passare troppe ore seduti o lavori domestici) è migliorata del 30%.
  • I migliori risultati possono essere osservati dalla settimana 2 o 4.

Allo stesso modo, l’elettroterapia per il mal di schiena o lombalgia è stata testata e viene utilizzata dai fisioterapisti nel trattamento di queste patologie. Inoltre, è sempre più comune vedere questa tecnologia nei centri sportivi e con un piano personalizzato per ciò che si vuole ottenere, poiché i suoi benefici sono sostanziali.

Cause del mal di schiena

Il 90% del mal di schiena è causato da alterazioni meccaniche, ovvero postura scorretta, scarsa condizione fisica o sovraffaticamento in alcuni lavori fisici, sia nella vita quotidiana che nell’ambiente di lavoro.

Questo dolore è solitamente causato da una mancanza di equilibrio tra la forza e la flessibilità dei muscoli nella parte anteriore e posteriore del tronco. La spiegazione di questi dati si trova nelle seguenti cause:

  1. Sedentarismo dovuto alla vita tecnica.
  2. Mancanza di movimento e obesità.
  3. Posture scorrette, come dormire e stare seduti male.
  4. Movimenti sbagliati che richiedono uno sforzo eccessivo.
  5. Indossare calzature inadeguate.
  6. Sovraccarico emotivo e stress che provocano una contrazione dei muscoli della schiena.

Allo stesso modo, possono comparire lesioni immediate, come un colpo o una frattura, e lesioni a medio e lungo termine, come la lombalgia. Sebbene possano sembrare patologie minori o non importanti, sono tra le prime cause che portano all’incapacità lavorativa.

Per evitare che ciò accada, è fondamentale rafforzare i muscoli della schiena e della zona addominale, il suo obiettivo principale è mantenere una corretta postura del corpo ed essere partecipe dei movimenti. 

mal di schiena

TENS per il mal di schiena

I fisioterapisti conoscono da tempo l’elettrostimolazione per alleviare il dolore e utilizzano un programma noto come TENS (Stimolazione nervosa elettrica transcutanea).

Questo programma è ideale per il trattamento di dolori lombari o cervicali, contratture, crampi… In generale, cerca di ammorbidire e calmare le manifestazioni di dolore che potresti provare. L’obiettivo non è esercitare alcuna azione sui muscoli, ma cercare di generare sufficienti stimoli di sensibilità tattile per non far passare gli influssi dolorosi attraverso il midollo spinale.

Che ci crediate o no, questa è un’azione riflessa che noi stessi svolgiamo quando veniamo colpiti o soffriamo del dolore, è noto come fenomeno del ”Gate control” e consiste nello strofinare l’area del dolore per ”svegliarsi up” recettori di sensibilità tattile provocando una diminuzione del dolore. Curioso vero?

Ebbene, con l’elettrostimolazione nella parte bassa della schiena, lo stesso effetto si può ottenere, con una durata prolungata, attraverso microimpulsi elettrici che stimolano le fibre nervose della sensibilità tattile.

Inoltre, con i giubbotti per elettrostimolazione Wiemspro, non hai complicazioni. Dimentica dove posizionare gli elettrodi! La sua ultima tecnologia consente al giubbotto di adattarsi a te, coprendo l’intera area, che ti darà un maggiore comfort e noterai la sensazione di formicolio su tutto il corpo. Non solo sarai in grado di rilassare la schiena e inibire il dolore, ma è anche progettato in modo da poterlo utilizzare mentre ti alleni, poiché i migliori risultati arriveranno se rafforzi la schiena con esercizi specifici per essa.

Quali sono i vantaggi di TENS?

Gli effetti prodotti dall’elettrostimolazione con TENS sono analgesia, miglioramento del flusso sanguigno, riduzione del gonfiore, stimolazione muscolare e recupero delle lesioni dei tessuti molli, tra gli altri.

Grazie a questo metodo si aumenta la soglia del dolore mentre diminuisce l’attività delle cellule che lo causano.

Allo stesso modo, l’effetto antidolorifico si manifesta poco a poco durante la sua applicazione fino a raggiungere il suo massimo dopo 20 minuti, per durare una volta terminato il programma, per un periodo di tempo prolungato, a seconda dei casi.

Questo programma non ha limiti di applicazione, potendo utilizzarlo quotidianamente più volte se necessario.

come alleviare il mal di schien

Conclusioni

L’elettrostimolazione per la schiena e, nello specifico, il programma TENS, offre numerosi benefici alle persone che soffrono di mal di schiena acuto o cronico.

Il lavoro approfondito che EMS mette in moto renderà i tuoi muscoli più forti in meno tempo rispetto al convenzionale. Aumenterà quindi la vostra resistenza a sopportare lo stress e le tensioni della vita quotidiana che sono causa di stimolazione della soglia del dolore e, di conseguenza, danno origine a contratture che causano disagio generale.

Condividi questo post:

[geot_country_name]