FEDER_ENG

WIEMSPRO SL in the ICEX Next Program, has had the support of ICEX and the co-financing of the European ERDF fund. The purpose of this support is to contribute to the international development of the company and its environment.

Miti e vantaggi dell’elettrostimolazione muscolare

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Spieghiamo tutti gli hack essenziali per sapere una volta per tutte cos'è l'elettrostimolazione muscolare, i suoi miti e i suoi vantaggi. Continua a leggere!

Sicuramente hai sentito parlare di elettrostimolazione in numerose occasioni, ma probabilmente non hai molto chiaro in cosa consista o i vari vantaggi dell’allenamento con EMS. In questo post ti aiutiamo a scoprire tutto ciò che è relativo alla sua applicazione e a chiarire i dubbi che ti assalgono.

È tempo che tu scopra come può diventare il tuo miglior alleato per materializzare quegli obiettivi che ti sei prefissato a livello fisico. Vuoi perdere peso? Ti piacerebbe tonificare o scolpire il tuo corpo? Sogni di far sparire la cellulite?

Conosci, uno per uno, i suoi vantaggi e quei falsi miti che lo circondano.

Cos’è l’elettrostimolazione muscolare?

Questo termine è usato per riferirsi a un modo specifico di esercitare i muscoli. Si basa, appunto, sull’utilizzo di impulsi elettrici locali, che provocano una contrazione diretta in quei muscoli su cui agiscono e nei quali il cervello non interviene. Da qui il nome EMS, acronimo in inglese di stimolazione muscolare elettrica, con cui è conosciuto nel mondo del fitness, dove oggi ha tanto successo.

Ti chiedi come vengono generati questi impulsi elettrici? Provengono da un dispositivo in grado di generare una leggera corrente elettrica. Questo viene trasmesso direttamente ai muscoli su cui vuoi lavorare nel tuo corpo attraverso diversi elettrodi. Devi solo posizionarli nei punti precisi. Puoi scegliere più luoghi in cui agire contemporaneamente.

Questo è il modo in cui si genera la contrazione ed ha un effetto simile a quello che si otterrebbe attraverso l’esercizio fisico svolto come tradizionalmente lo conosciamo. Dopotutto, ciò che fa la contrazione muscolare è imitare il movimento che ha origine nel sistema nervoso centrale.

Stai affrontando un tipo di allenamento che ti aiuta a prenderti cura del tuo corpo grazie al complemento che è l’elettrostimolazione. Non ti resta che provarlo per scoprire come favorisce il tono muscolare, combattendo la flaccidità. Ci sono diverse utilità che puoi trovare. Li scopriamo di seguito.

A cosa serve l’elettrostimolazione?

Gli usi a cui dà origine oggi sono diversi, così come gli ambiti in cui ha una collocazione. Si tratta principalmente di questi tre che spieghiamo di seguito:

  1. Nel campo del fitness e dell’allenamento sportivo in genere ha trovato uno spazio in cui riscuote grande successo. E non sorprende visti i benefici in cui si traduce. Da un lato, migliora le prestazioni della sessione di esercizio fisico che si svolge. Si traduce in un aumento della resistenza aerobica e muscolare, oltre che della forza. Viene invece utilizzato una volta terminato l’allenamento per ottenere il rilassamento dei muscoli che sono stati lavorati.
  2. Viene anche frequentemente utilizzato nel campo della fisioterapia e della riabilitazione. Il suo obiettivo non è altro che ridurre i tempi previsti per il recupero di alcune lesioni muscolari e dei diversi interventi chirurgici a cui si può sottoporsi. È anche usato come metodo efficace per trattare alcuni dolori.
  3. Il terzo utilizzo, caratterizzato da essere sempre più in forte espansione, è legato al mondo dell’estetica e della pressoterapia. Sono già molti i centri estetici specializzati che ti consigliano di affidarti ai loro servizi più innovativi per modellare la tua figura, tonificare alcune zone del tuo corpo e scolpire la tua silhouette grazie a questa stimolazione tramite impulsi elettrici. Aiuta anche a combattere la cellulite. Naturalmente, affinché il risultato sia maggiore, si consiglia di seguire una dieta nutrizionale.
vantaggi dell'elettrostimolazione

Che cos’è un allenamento di elettrostimolazione muscolare?

Un allenamento con elettrostimolazione è quello in cui si introduce il dispositivo e un giubbotto di elettrostimolazione simile a quelli di Wiemspro, per rendere il tuo allenamento convenzionale ad alta intensità. Come diretta conseguenza, i risultati che otterrai dopo una seduta di questo tipo saranno maggiori, poiché abbini l’esercizio fisico con un extra.

Se quello che stai cercando è dimagrire, tonificare il tuo corpo o ottenere un maggiore volume muscolare, sarà più facile ottenerlo utilizzando questa tecnica. È la soluzione perfetta se fai sport da molto tempo per raggiungere questi obiettivi che ti sei prefissato, ma non hai solo raggiunto gli obiettivi sperati.

Non disperare e fidati del metodo definitivo che ti aiuterà. Queste che elenchiamo sono le diverse applicazioni di un allenamento in cui interviene la stimolazione basata su impulsi elettrici.

Allenamento con elettrostimolazione in sostituzione dei pesi

Ricorrere, ad esempio, ad una tuta per elettrostimolazione in sostituzione dei pesi che si è abituati a sollevare, consentirà di aumentare del 30% le prestazioni fisiche.

Se, invece, lo contempli come complemento all’esercizio che svolgi dal punto di vista fisico, porterà ad un notevole incremento dei risultati finali.

Inoltre, compensa la mancanza di peso in quei casi in cui non puoi trasportare più di quanto inizialmente previsto. Le tensioni muscolari che provoca portano a prestazioni maggiori.

Il complemento agli esercizi di tipo volontario

In questo caso, l’esercizio sia attivo che volontario viene svolto contemporaneamente a ciò che è popolarmente noto come passivo. Se scommetti su questa combinazione, assisterai all’amplificazione degli effetti che avresti se ti fossi limitato ai soli attivi. Pertanto, otterrai un rendimento maggiore investendo lo stesso sforzo e tempo.

Lesioni e diversi disagi muscolari

Questa volta l’applicazione si concentra sulla risoluzione dei problemi che potresti avere. Questo è il caso di un infortunio al ginocchio, mal di schiena e intorpidimento alle mani. Ti permetterà di affrontare queste situazioni attraverso programmi chiamati stabilizzazione. Questa funzione dell’elettrostimolazione è nota come TENS, la cui abbreviazione in inglese è Transcutaneus Electrical Nervous Stimulation, e consiste nell’utilizzare l’elettro applicata alla riabilitazione e alla fisioterapia.

Miti e verità sull’elettrostimolazione

Ci sono molti commenti che hai sentito su questo problema, ma non tutti sono veri. Ci sono una serie di falsi miti che circolano di bocca in bocca senza alcun fondamento scientifico.

Ti invitiamo ad analizzare con noi quelle frasi che di solito si dicono per scoprire cosa c’è di vero in esse o se rispondono solo a convinzioni errate che dovrebbero essere bandite una volta per tutte.

Non può essere praticato tutti i giorni

È vero che la stimolazione che si effettua per mezzo di impulsi elettrici non può essere effettuata tutti i giorni. Gli esperti consigliano di utilizzarlo solo due volte a settimana. È possibile contemplarne un terzo nel caso di atleti più esperti. L’aumento del numero di occasioni potrebbe tradursi in un rischio di infortunio.

Ti permette di rimetterti in forma mentre ti riposi o guardi la TV

In questo caso, siamo di fronte a uno di quei falsi miti. Non è vero che seduti sul divano di casa o sdraiati sul lettino di uno specialista della riabilitazione otterrete come per magia i risultati che cercate. È un po’ più complesso di questa idea. Se vuoi agire su alcuni muscoli, dovrai ricorrere a posture che contribuiscano alla loro azione diretta, senza dimenticare l’esercizio fisico consigliato per aumentare i risultati.

Otterrai risultati solo se sei costante

È assolutamente vero che i risultati che cerchi si concretizzeranno solo se sarai costante. Non vale la pena utilizzare questo metodo in modo tempestivo alla ricerca di un effetto che si desidera ottenere in pochi giorni. Bisogna essere perseveranti e accompagnare questa pratica con quella di alcune modalità sportive, oltre che con una dieta in linea con gli sforzi che si fanno.

Ti aiuta a perdere peso comodamente

Basta indossare la tuta per elettrostimolazione non funziona. Non è magia, è scienza. Serve costanza e allenamento minimo, ma è vero che aiuta nel processo di miglioramento della forma fisica e che brucerai grasso durante la sessione a cui ti sottoporrai in modo più efficace che se non utilizzassi il giubbotto o la tuta per l’elettrostimolazione. Tuttavia, per la tua salute e per migliorare ancora di più i risultati, devi seguire una dieta e fare esercizio fisico, come andare in palestra, correre, nuotare o praticare un altro sport che contribuisca al raggiungimento del tuo obiettivo.

Ti offre l’opportunità di fare un lavoro più mirato

Questa affermazione è vera. Grazie al fatto che gli elettrodi possono essere spostati e posizionati in aree specifiche del tuo corpo, puoi concentrare il tuo intervento. Non devi fare lo stesso lavoro a livello generale. Uno degli usi principali che puoi dargli è quello di concentrarti sul trattamento di una certa lesione in modo che migliori, oppure di lavorare su una specifica area del corpo, ad esempio aumentando e definendo i glutei.

Ora che sai come funziona l’elettrostimolazione, i suoi falsi miti e le sue verità, nonché come applicarla al tuo allenamento sportivo, è giunto il momento per te di passare finalmente dalla teoria alla pratica. Vai avanti e introducilo nelle tue routine di allenamento settimanali e goditi i molteplici vantaggi in cui si traduce. I suoi risultati ti convinceranno a continuare a utilizzare questo metodo. Iscriviti al nostro blog per saperne di più su questo argomento!

Miti e vantaggi dell'elettrostimolazione muscolare

Condividi questo post:

[geot_country_name]