FEDER_ENG

WIEMSPRO SL in the ICEX Next Program, has had the support of ICEX and the co-financing of the European ERDF fund. The purpose of this support is to contribute to the international development of the company and its environment.

Rafforza i muscoli pettorali con l’allenamento di elettrostimolazione

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rafforza il tuo petto con l'allenamento di elettrostimolazione e puoi ottenere risultati incredibili in sole 8 sessioni con il metodo EMS

Applicare l’elettrostimolazione alla zona pettorali è qualcosa che molti atleti hanno già scoperto per migliorare le proprie prestazioni a molti livelli. L’allenamento EMS ha una serie di vantaggi che migliorano notevolmente le prestazioni dell’esercizio convenzionale. E a maggior ragione in una zona come il petto, che tende sempre ad avere un allenamento complicato per via della loro disposizione e della loro struttura interna. Se sei interessato a godere di una migliore definizione e potenza in quest’area della muscolatura, non perdere nulla di ciò che ti insegneremo qui.

Muscoli pettorali

I pettorali sono i muscoli che collegano la parte superiore del torace alle braccia e parte degli addominali. La sua importanza è fondamentale e spesso viene trascurata. Tieni presente che quest’area dei muscoli è direttamente coinvolta in attività quotidiane come la respirazione o la forza che possiamo muovere con la parte superiore del corpo.

Quello che ti abbiamo appena fatto notare sul rapporto tra petto e respiro è qualcosa che non puoi ignorare in alcun modo. In esercizi come la corsa, il sollevamento pesi o anche nella vita di tutti i giorni, avere una buona capacità polmonare è qualcosa che ci darà una qualità di vita superiore. Ebbene, come abbiamo anticipato, qui è fondamentale il pettorale, poiché è il muscolo che permette alla cassa toracica di espandersi maggiormente.

Ma non tutto resta nel respiro. La forza muscolare delle braccia non sarà la stessa se trascuriamo il pettorale. Sono molti i movimenti in cui è coinvolta questa zona della muscolatura e che ne risentirebbero terribilmente nel caso di non avere una buona potenza in questa parte del tronco.

E, infine, non c’è bisogno di dire l’importanza di questo muscolo a livello estetico. Che tu sia un uomo o una donna, avere un petto lavorato e ben definito è la chiave per raggiungere una figura di cui possiamo sentirci orgogliosi. Ha il suo compito di raggiungere i massimi livelli di definizione in questo muscolo, sì, ma è proprio qui che l’EMS può aiutarci di più.

Ora, vi ricordiamo che il torace non è solo un muscolo. In realtà, è un gruppo composto da più persone. Quindi ti spiegheremo di seguito quali sono le zone che lo compongono, poiché questa è la chiave per poter svolgere un allenamento più completo.

Tipi di pettorali

Come dicevamo, ci sono diverse parti o tipi di pettorali che devono essere presi in considerazione durante l’allenamento, poiché richiedono un allenamento diverso e un’applicazione degli elettrodi EMS anch’essa diversa.

La prima area da considerare è il grande pettorale. In realtà, questo è quello che occupa la maggior parte di quest’area della muscolatura e quello che puoi notare ad occhio nudo o con il tatto.

Il grande pettorale è un muscolo molto spesso e potente purché ben allenato. Ha una forma a ventaglio ed è fondamentale per un’ampia varietà di movimenti. Questi vanno dalla flessione o estensione delle braccia a varie azioni che richiedono un maggiore coinvolgimento della spalla.

Appena sotto il grande pettorale si nasconde l’altra parte importante di questo muscolo. Ci riferiamo al pettorale minore, che è di forma triangolare e si collega direttamente alle costole ed è fondamentale per la respirazione. Anche nella stabilizzazione della scapola, quel grande osso della spalla che è di vitale importanza in molti movimenti.

Ci sono altri muscoli all’interno di quelli che chiamiamo pettorali che indicheremo, ma che sono meno importanti di quelli indicati per i casi precedenti. La fascia, ad esempio, collega pettorale e dorsale. Poi c’è il muscolo succlavio, che puoi sentire sotto l’ascella. E infine, il dentato anteriore, coinvolto in movimenti frontali come il colpo.

Come muscolore i pettorali?

Anche se qui evidenzieremo i vantaggi dell’EMS per lo sviluppo dei pettorali, tieni presente una cosa: questo tipo di stimolazione è un complemento di una buona routine sportiva, non la routine stessa.

Vale a dire: devi allenarti in modo convenzionale e aggiungere il lavoro con gli elettrodi in un secondo momento come complemento, ma non concentrarti solo su di esso e aspettarti che i risultati appaiano senza sforzo.

Quando si tratta di allenare questi muscoli, puoi scegliere una routine in cui i movimenti sono concentrati (applicati solo a quest’area), oppure sviluppare esercizi multiarticolari in cui il torace ha un’azione diretta.

Il primo caso è quello delle classiche routine di bodybuilding di tutte le palestre dedicate al fitness. Routine come la panca o le flessioni di una vita sono attività che compromettono in maniera decisa il pettorali, dandogli l’attività di cui ha bisogno per crescere e tonificarsi.

Questi esercizi sono ideali quando vuoi lavorare in modo specifico questo gruppo di muscoli. Sono ideali anche da applicare dopo una seduta EMS localizzata, che moltiplica notevolmente i suoi vantaggi e il lavoro svolto in precedenza.

D’altra parte, esercizi funzionali come il crossfit o il nuoto coinvolgono direttamente il torace. In questi casi, il lavoro non è focalizzato su questo muscolo. Ma sì, viene svolta un’attività che, alla lunga, le farà crescere naturalmente.

Rafforza i muscoli pettorali con l'elettrostimolazione

Che cos’è l’elettrostimolazione per i muscoli pettorali?

Ora che hai visto e compreso cos’è il pettorali nel suo insieme e quali sono i modi corretti per allenarlo, vogliamo spiegare cosa può fare l’allenamento EMS per sviluppare quest’area in un modo molto più efficace.

La stimolazione elettrica, come abbiamo già sottolineato, va sempre applicata dopo aver eseguito la corrispondente routine toracica. Per darti un’idea, sarebbe come inserire un’ultima parte della formazione che hai fatto.

È vero che non è necessario farlo subito dopo aver completato una routine di esercizi. Ma è in questo momento che possiamo dare al muscolo un lavoro extra prima di lasciarlo riposare, in modo che possa recuperare e generare nuove fibre.

L’intensità delle sessioni dipenderà dalla forma fisica di ogni atleta. Non è lo stesso lavorare con il pettorali di un atleta professionista che con quello di una persona che sta muovendo i primi passi nel mondo dell’esercizio.

Fortunatamente, i sistemi EMS con cui lavoriamo in Wiemspro sono progettati per offrire intensità diverse. L’orario di lavoro dipende anche dallo stato di ciascuno, anche se questo è meglio determinato da un professionista qualificato. In questo modo, queste sessioni crescono sia in intensità che in durata in modo che il muscolo abbia un lavoro progressivo che si adatta alla sua natura.

Come funzionano gli elettrodi pettorali?

L’allenamento EMS fa crescere e sviluppare il torace.

Tieni presente che i muscoli si muovono grazie agli impulsi elettrici che ricevono dal sistema nervoso. Si contraggono così in modo naturale, sviluppando pienamente la loro fase di movimento, dando loro la possibilità di muoversi in modo naturale.

Bene, quello che fa il sistema EMS è inviare gli stessi impulsi elettrici, ma generati dall’esterno. In questo modo, appoggiando gli elettrodi proprio sul muscolo che si vuole lavorare (il pettorali, in questo caso), riceve in maniera molto concentrata gli opportuni segnali per svolgere il suo pieno movimento. Con questo, riceve gli stessi stimoli come se lo stessi allenando in modo classico.

Questo ha molti aspetti vantaggiosi che evidenzieremo di seguito.

muscoli pettorali

Benefici dell’elettrostimolazione per i muscoli pettorali

Quando indossiamo per la prima volta il giubbotto EMS e gli elettrodi situati nella zona del torace si attivano, l’atleta inizia a fare un esercizio che sarà tremendamente completo. Il primo vantaggio che vogliamo che tu tenga in considerazione è che le sessioni di allenamento inizieranno ad essere più brevi e più produttive.

EMS li farà sviluppare uno sforzo extra in pochissimo tempo, così puoi risparmiare molte ore in palestra. D’altronde i livelli di definizione e potenza quando ci si allena con questo sistema sono davvero alti. Ricorda che sarai in grado di lavorare il pettorale in isolamento, ottenendo così che riceve uno sviluppo che non sarai in grado di ottenere con l’allenamento convenzionale.

Infine, l’EMS farà accelerare il metabolismo e bruciare i grassi in modo naturale. Questo è fondamentale per definire il pettorali, poiché riesce ad eliminare il tessuto adiposo che potrebbe nascondere il buon sviluppo di questo muscolo. In breve, l’elettrostimolazione sarà di grande aiuto per lavorare in modo più efficace i muscoli pettorali. Ed è che l’allenamento EMS si è dimostrato più che efficace per sviluppare e rafforzare i muscoli, sia negli sportivi professionisti che nei dilettanti. Iscriviti al nostro blog se vuoi essere aggiornato sulle ultime novità.

Condividi questo post:

[geot_country_name]