FEDER_ENG

WIEMSPRO SL in the ICEX Next Program, has had the support of ICEX and the co-financing of the European ERDF fund. The purpose of this support is to contribute to the international development of the company and its environment.

Rafforza il pavimento pelvico con l’elettrostimolazione

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Elettrostimolatore del paviemnto pelvico

Rafforza il pavimento pelvico con l’elettrostimolazione. Il pavimento pelvico è una delle aree che possono essere più colpite dopo il parto. Un recupero efficace è essenziale per riprendere la propria vita di neomamma senza subire conseguenze. A tal fine, l’elettrostimolazione si è rivelata uno dei progressi più entusiasmanti degli ultimi anni, per cui vogliamo spiegarti in dettaglio cosa puoi aspettarvi dall’EMS per il recupero del pavimento pelvico.

Elettrostimolatore del pavimento pelvico

Questa tecnica si basa sui movimenti naturali del muscolo. I muscoli si muovono grazie alle correnti elettriche generate dal sistema nervoso, una forza che fa contrarre il muscolo e gli fa svolgere la sua funzione convenzionale.

L’elettrostimolazione fa esattamente la stessa cosa, anche se dall’esterno. Come? Tramite gilet di elettrostimolazione senza fili in cui si trovano gli elettrodi che ci permettono di modificare e controllare l’intensità dei segnali provenienti dal nostro dispositivo. In questo modo, l’EMS invia segnali elettrici ai muscoli facendoli contrarre naturalmente.

In altre parole, non sarà necessario muoversi perché il muscolo si eserciti. Tuttavia, le sedute vengono solitamente abbinate ad alcune posizioni e pratiche che rendono la contrazione dei muscoli ancora più efficace, ottenendo risultati eccezionali in tempi molto brevi.

In parole povere, riprendersi dal parto con questo metodo è come fare molto più esercizio fisico in meno sedute. In questo modo, ti affaticherai di meno, affronterai sedute di allenamento completamente adattate alle tue esigenze e sfrutterai al meglio il tempo a tua disposizione per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Una cosa da non dimenticare: l’elettrostimolazione funziona molto più efficacemente con un piano di allenamento di base. In altre parole, questa pratica deve essere vista come un accessorio del normale allenamento, e non come la base dello stesso. Per quanto riguarda il recupero dal parto, la EMS è molto utile per aiutarvi un recupero completo in breve tempo, cosa che non puoi permetterti di perdere di vista.

Esistono ancora altri segreti che vogliamo condividere con te in merito all’elettrostimolazione. Ad esempio, si tratta di una pratica che può avere molti benefici collaterali durante un trattamento del pavimento pelvico per le donne che hanno appena partorito. Uno degli aspetti che gli utenti che utilizzano questo tipo di integrazione sportiva sottolineano maggiormente è la capacità dell’elettrostimolazione di migliorare la composizione corporea.

Con un’intensa stimolazione muscolare, il metabolismo del corpo viene accelerato in modo significativo, per cui inizierai a bruciare i grassi e ad aumentare la massa muscolare in modo significativo, il che è essenziale dopo la gravidanza. Questo ti aiuterà a perdere peso, naturalmente, ma anche a eliminare la cellulite che potresti aver accumulato in varie zone del corpo.

E ancora, l’allenamento con elettrostimolazione è ideale anche per chi non deve eliminare il grasso corporeo. Situazioni come il rafforzamento degli addominali o la tonificazione di qualsiasi parte del corpo che ritieni sia rimasta indietro sono alla portata di tutti con questo metodo di allenamento. Una tecnica basata su una cosa tanto naturale come la contrazione delle fibre muscolari.

Cos’è il pavimento pelvico?

Dopo aver spiegato cos’è l’EMS, vogliamo chiarire anche cos’è il pavimento pelvico, poiché quest’area non è sempre identificata correttamente e, in molti casi, vi si fa riferimento in modo errato.

La prima cosa da tenere presente è che non stiamo parlando di un solo muscolo, ma di un insieme di muscoli. Si tratta dell’area che sostiene gli organi situati nel bacino. Stiamo parlando della vescica, del retto, dell’utero e della vagina, tra l’altro. Questa è l’area che riceve il maggior impatto dopo il parto.

Il loro compito è di fondamentale importanza per la qualità della vita di ogni donna. Quest’area ha il compito di garantire il corretto funzionamento di tutti gli organi sopra citati e, di conseguenza, di mantenere la salute generale in perfette condizioni.

Una debolezza di questa parte del corpo potrebbe tradursi rapidamente in una serie di problemi quotidiani in grado di minare il benessere della donna. Stiamo parlando di situazioni come perdite di urina, incapacità di provare piacere sessuale e altri problemi simili, molti dei quali sono molto comuni nelle donne che hanno appena partorito.

Pertanto, il rafforzamento della zona pelvica è un aspetto da non trascurare. Inoltre, non è solo un’alternativa per le donne che hanno appena affrontato una gravidanza, ma può essere presa in considerazione indipendentemente dall’età o dalla situazione, poiché si tradurrà sempre in una migliore qualità di vita.

Rafforza il pavimento pelvico con l'elettrostimolazione

Perché potrebbe indebolirsi il pavimento pelvico?

In condizioni normali, quest’area non dovrebbe essere né debole né pregiudicata da alcuna circostanza. L’aspetto positivo di questa parte della muscolatura del corpo è che è tremendamente forte, quindi, anche se può essere migliorata con alcune tecniche, è sufficientemente forte da essere in perfette condizioni.

Tuttavia, esistono dei casi in cui potrebbe indebolirsi. Uno dei più importanti, come abbiamo detto, è il parto. Bisogna tenere conto delle condizioni particolari che una donna vive durante il parto. L’intera area del pavimento pelvico sarà interessata da uno sforzo e da un’usura momentanei a cui non è preparata.

Allo stesso modo, non è inoltre raro che durante il parto si verifichino lesioni legate a strappi, infiammazioni e simili. Da qui la necessità di attuare una serie di attività di mantenimento, rigenerazione e rafforzamento dei muscoli quando questi sono sottoposti allo stress del parto.

È qui che una serie di sedute di EMS, abbinate a esercizi specifici per quest’area del corpo, possono essere di enorme aiuto. Tieni presente che questa tecnica è in grado di iniziare a mostrare i suoi benefici in termini di tonificazione muscolare in appena due sedute, di conseguenza, il tempo richiesto per riprendersi bene dai postumi della gravidanza sarà notevolmente ridotto.

Quando usare un elettrostimolatore del pavimento pelvico?

L’elettrostimolazione del pavimento pelvico deve essere sempre circoscritta all’area su cui si vuole lavorare. Se si tratta degli addominali, gli elettrodi verranno posizionati su di essi e lo stesso vale per qualsiasi altra parte del corpo. Pertanto, quando si tratta di lavorare il bacino e i suoi muscoli dopo il parto, verranno utilizzati accessori dedicati, come pantaloncini pieni di elettrodi e altri dispositivi simili.

L’importante è assicurarsi sempre che la comunicazione tra il dispositivo EMS e l’area da trattare sia quanto più stretta possibile. Gli impulsi elettrici ricevuti devono sempre stimolare la contrazione dell’area da lavorare, poiché questa non può funzionare a distanza.

È importante però lavorare anche sulle aree coinvolte nel lavoro del pavimento pelvico, come gli addominali, i glutei e alcuni muscoli della parte superiore delle gambe. Tutte queste aree interferiscono in modo decisivo con le sue prestazioni e possono essere influenzate dopo la gravidanza.

Vantaggi dell’utilizzo di un elettrostimolatore per il pavimento pelvico

Far lavorare questa parte del corpo non è cosa semplice. Al contrario, si tratta di una zona che non presenta la stessa facilità di allenamento che invece hanno le braccia e le gambe, parti del corpo che sono mobili e per le quali esistono molte più possibilità di esercizio.

Tuttavia, esistono esercizi specifiche che consentono di farlo lavorare in profondità. Questi si concentrano su una serie di contrazioni della muscolatura della zona, che è esattamente ciò che fa l’EMS. Proprio per questo motivo, il primo vantaggio dell’elettrostimolazione per la zona pelvica dopo il parto non è altro che l’aumento dell’intensità con cui è possibile lavorare su questa zona, cosa che non è possibile ottenere con i metodi convenzionali.

D’altra parte, uno dei grandi vantaggi di questo sistema è il tempo che sarà necessario dedicargli. Rispetto ad altre forme di allenamento, le sedute con gli elettrostimolatori per il pavimento pelvico durano pochi minuti a causa della loro intensità, ottenendo risultati che richiederebbero molta più dedizione in altre pratiche.

Non bisogna dimenticare che questo metodo di tonificazione può essere regolato in intensità. In questo modo, è possibile testare semplicemente diversi livelli di potenza del dispositivo per adattare l’allenamento alle esigenze di ciascun utente o per creare programmi di intensità progressiva con cui godere di una salute migliore a tutti i livelli.

Conclusioni sull’elettrostimolazione del pavimento pelvico

Come vedi, l’elettrostimolazione può diventare un tuo grande alleato quando si tratta di riprenderti dai danni causati dalla gravidanza al pavimento pelvico. Con poche sedute di EMS, inizierai a notare che il disagio, le perdite di urina o qualsiasi altra conseguenza del parto inizieranno a scomparire. E il tutto con un metodo che può anche aiutarti ad accelerare il metabolismo, consentendoti di bruciare i grassi e di eliminare i chili di troppo rimasti dopo il parto.

Condividi questo post:

[geot_country_name]